Questo sito usa i cookie per fornirti un'esperienza migliore. Cliccando su "Accetta" saranno attivate tutte le categorie di cookie. Per decidere quali accettare, cliccare invece su "Personalizza". Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina Informativa Privacy.

PersonalizzaAccetta
CHIUDI
  • Chiudi
  • IT
  • € - EUR

Oktoberfest: Ci sei mai andato?

Pubblicato il 02.11.2023

Oktoberfest: Ci sei mai andato?

L'Oktoberfest, noto anche come "Festa d'ottobre" in bavarese o semplicemente "Wiesn" (che significa "il prato" nel dialetto bavarese), è un rinomato festival popolare tenutosi annualmente a Monaco di Baviera, in Germania, dal penultimo fine settimana di settembre al primo fine settimana di ottobre.


Questo evento è celebre in tutto il mondo ed è la fiera più imponente a livello globale, attrarre in media sei milioni di visitatori ogni anno (raggiungendo quasi sette milioni nel 2011) e portando al consumo di ben 7,5 milioni di boccali di birra. Numerose città in tutto il mondo si ispirano a questa celebre festa e organizzano manifestazioni simili, anch'esse chiamate Oktoberfest.
L'Oktoberfest si svolge nell'arco di 16 giorni in una vasta area denominata Theresienwiese, o più semplicemente "Wiesn". La festa termina nella prima domenica di ottobre, ma a partire dal 1994 può durare anche 17 o 18 giorni se la prima domenica di ottobre coincide con l'1 o il 2 del mese. In tal caso, l'evento si prolunga fino al 3 ottobre, coincidendo con la Festa della Riunificazione tedesca.
Nell'ampia area di Theresienwiese, estesa su 42 ettari (equivalenti a 0,42 km2), viene allestito un vasto parco divertimenti e vengono eretti gli stand, noti come "Festzelte", dove vengono servite le sei rinomate marche di birra di Monaco di Baviera (Paulaner, Spaten, Hofbräu, Hacker-Pschorr, Augustiner e Löwenbräu), autorizzate a produrre questa bevanda in occasione del festival. Ciascuno dei 14 stand più grandi è in grado di ospitare da 5.000 a 10.000 persone e offre intrattenimento musicale nel tradizionale stile schlager su un palco centrale. La festa prende il via con la cerimonia di stappo del primo barile, trasmessa in diretta televisiva a livello internazionale, seguita dalla tradizionale processione.
In occasione dell'Oktoberfest, le sei birrerie autorizzate a vendere la propria birra riforniscono i "tendoni della birra", noti come "Bierzelte", con una birra speciale di tipo "märzen", caratterizzata da un sapore più intenso e un contenuto alcolico superiore rispetto alla birra standard.
L'Oktoberfestbier, con la sua lunga tradizione di produzione dedicata all'evento di Monaco, è diventato un'icona popolare in Germania e nel mondo intero. La sua reputazione è strettamente legata alla città di Monaco e al suo stile di vita, tanto da essere considerato un vero ambasciatore della città.
Un documento storico risalente al XIX secolo indica che durante l'Oktoberfest era consentito servire solo birra prodotta nelle vicinanze, secondo un'ordinanza delle autorità locali di Monaco. In quella fase storica, quattro locandieri delle zone circostanti furono vietati di servire la loro birra, proveniente da un comune distante circa 45 km da Monaco, durante la festa.
I "tendoni della birra" possono ospitare da 3.000 a 10.000 persone e richiedono circa due mesi per essere allestiti. Uno dei momenti più significativi dell'Oktoberfest è l'apertura ufficiale alle 12:00, quando il sindaco di Monaco, dopo 12 colpi di mortaretti, spill la prima birra nel padiglione Schottenhamel. Per farlo, deve inserire il rubinetto nella botte inaugurale con forza e pronunciare le famose parole "O'zapft is! Auf eine friedliche Wiesn!" in dialetto bavarese e tedesco, che possono essere tradotte come "È stappata! Che sia una festa pacifica!". Questo gesto ufficializza l'inizio della festa, e il sindaco riempie il primo boccale di birra, offrendolo al Presidente del Länd della Baviera.
I visitatori dell'Oktoberfest godono anche di una vasta selezione di cibi, tra cui salsicce, pollo allo spiedo (Hendl), crauti (Sauerkraut) e prelibatezze tipiche della Baviera, come lo stinco di maiale.


Dove e come si è svolto il primo Oktoberfest?


Durante il matrimonio del principe ereditario Ludwig e della principessa Therese, celebrato il 12 ottobre 1810 a Monaco, si tennero numerose celebrazioni, sia private che pubbliche. L'Oktoberfest ebbe il suo inizio durante l'ultima di queste celebrazioni, la corsa dei cavalli svoltasi il 17 ottobre, che fu concepita da Andrea Michele Dall'Armi[5]. Questa corsa divenne un evento annuale molto popolare.
La scelta del luogo per questa festa, al di fuori della città, fu determinata dalle sue caratteristiche naturali. La Sendlinger Berg (monte di Sendling), oggi nota come Theresienhöhe (altura di Teresa), fu utilizzata come tribuna per ospitare i 40.000 spettatori che assistevano alla corsa. Tra le prelibatezze offerte ai visitatori c'era anche il vino e la birra.
Prima dell'inizio della corsa, si svolse una cerimonia in onore degli sposi e della casa reale, che consisteva in un piccolo corteo composto da 16 coppie di bambini, ognuna vestita con costumi tradizionali rappresentanti i Wittelsbach, i nove distretti della Baviera e altre regioni. Successivamente, si esibì un coro prima di concludere con la corsa di 30 cavalli su una pista lunga 3.270 metri.
Il primo cavallo a varcare il traguardo ricevette una medaglia d'oro dalle mani del Ministro Maximilian conte di Montgelas.


Evoluzione Dell'Oktoberfest negli ultimi tre secoli


L'Oktoberfest ha subito un'evoluzione significativa nel corso degli ultimi tre secoli:


XIX secolo:

Nel 1813, la festa non si è svolta a causa delle guerre napoleoniche, ma successivamente ha conosciuto una crescita costante di anno in anno. Le prime edizioni includevano corse di cavalli, alberi per l'arrampicata, piste da bowling ed altalene. Nel 1818, è stata installata la prima giostra. Lotterie benefiche erano organizzate per aiutare gli abitanti poveri della città. Nel 1819, i consiglieri comunali di Monaco hanno assunto la direzione dell'Oktoberfest, stabilendo la celebrazione annuale dell'evento. A partire dal 1850, la "statua della Bavaria" è stata collocata nell'area della festa, e nel 1853 è stata completata la Ruhmeshalle (una sorta di pantheon). Tuttavia, alcune edizioni sono state annullate a causa di epidemie di colera (1854 e 1873) e delle guerre (1866 e 1870). La fine del XIX secolo ha visto l'ampliamento della durata della festa, anticipando l'inizio a fine settembre. A partire dal 1880, la vendita di birra è stata autorizzata, e nel 1881 è stata inaugurata la prima rosticceria. L'illuminazione elettrica ha fatto il suo ingresso, con oltre 400 banchi di vendita e stand. Le birrerie hanno eretto grandi padiglioni al posto dei banchi di vendita della birra, offrendo più posti a sedere e spazio per le bande musicali. La festa ha iniziato ad attrarre sempre più espositori, baracconi e giostre, offrendo maggiore intrattenimento.


XX secolo:(h3)

Nel 1904, le Poste e Telegrafi hanno installato i primi telefoni pubblici. Nel 1910, l'Oktoberfest ha celebrato il suo centenario, servendo 12.000 ettolitri di birra. Nel 1914-1918, a causa della Prima Guerra Mondiale, la festa non si è svolta. Durante il periodo del nazionalsocialismo, l'Oktoberfest è stata strumentalizzata a fini propagandistici. Nel 1938, è stata ribattezzata "Grande Festa Popolare Tedesca". Durante la Seconda Guerra Mondiale, non si è svolta dal 1939 al 1945. Nel dopoguerra, tra il 1946 e il 1948, si è tenuta una "festa autunnale". L'Oktoberfest è stata cancellata in totale 24 volte. Nel settembre 1949, si è svolta la prima Oktoberfest dopo la guerra. Nel 1950, è stata introdotta la spillatura tradizionale nel padiglione Schottenhamel. Negli anni successivi, la festa si è trasformata in una delle più grandi feste popolari del mondo. La corsa dei cavalli non è più stata organizzata, ad eccezione del 150° anniversario nel 1960 e del 200° anniversario nel 2010. Nel 1980, un attentato ha causato la morte di 13 persone e il ferimento di 200 (68 gravi) all'ingresso principale dell'area.


XXI secolo:(h3)

Nel XXI secolo, l'Oktoberfest ha attirato oltre 6 milioni di visitatori, tra cui sempre più stranieri provenienti da paesi come Italia, Stati Uniti, Giappone e Australia. L'uso degli abiti tradizionali, come Lederhosen e Dirndl, è diventato sempre più comune. Nel 2005, sono state introdotte misure per garantire un'atmosfera più tranquilla e familiare, con limitazioni al volume della musica. Nel 2016, sono state aumentate le misure di sicurezza a causa delle minacce potenziali di attentati terroristici. Nel 2020 e 2021, l'Oktoberfest è stata annullata a causa della pandemia di COVID-19.


La Birra dell'Oktoberfest


All'Oktoberfest viene esclusivamente servita birra al litro, in conformità con la legge della purezza della birra tedesca, nota come Reinheitsgebot. Questa antica normativa stabilisce che per la produzione di birra siano ammessi solo i quattro ingredienti base necessari: orzo, acqua, lievito e luppolo.
La birra servita è principalmente di tipo Märzen, che è una birra a bassa fermentazione con un contenuto alcolico che si aggira intorno al 6% di volume, rendendola più forte e scura rispetto alla birra tradizionale.
L'etichetta "birra dell'Oktoberfest" è concessa solo a pochi birrifici e segue rigide regolamentazioni. Gli unici birrifici autorizzati a partecipare all'Oktoberfest di Monaco sono Augustiner, Hacker Pschorr, Löwenbräu, Spatenbräu, Paulaner e Hofbräu. Questi birrifici di Monaco producono la birra specifica per l'Oktoberfest, garantendo la tradizionale qualità e la fedeltà alle normative della legge della purezza della birra tedesca.


Oktoberfest 2023


L'Oktoberfest di Monaco ha avuto inizio quest'anno il 16 settembre e si è concluso il 3 ottobre. L'evento ha avuto luogo nel Theresienwiese, il parco nel centro di Monaco di Baviera dedicato alla principessa Theresa, le cui nozze con Ludwig hanno dato origine a questa tradizione.
Gli stand hanno aperto tutti i giorni alle ore 9.00, pronti a servire birra e cibo fino alle 22:30, per poi chiudere i battenti alle 23:00. La cerimonia di apertura delle birre è iniziata alle 12.00, dopo la tradizionale cerimonia di apertura della prima botte da parte del sindaco della città, con il grido di "O'Zapft is!".
Il rituale tradizionale di apertura del primo barile di birra dell'Oktoberfest si è tenuto, come di consueto, nel tendone della birra "Schottenhamel". Celebrità, stampa e migliaia di fan dell'Oktoberfest erano presenti per assistere al momento in cui il sindaco di Monaco ha dato il via alla festa.


L'Oktoberfest è considerata la più grande fiera del mondo, con una media di 6 milioni di visitatori l'anno, arrivati quasi a 7 nel 2011, con un consumo di 7,5 milioni di boccali di birra
E tu, ci sei già andato?

$$AJAX$$

metodi di pagamento


Cosa dicono di noi!


logo 1001birre

1001Birre ha ottenuto il certificato SonoSicuro da AICEL - Associazione Italiana Commercio Elettronico


1001birre.it


1001birre.it di BL Italia s.r.l. | Sede Legale: Via Salvatore Rebecchini, 5 / Magazzino: Via Salvatore Rebecchini, 17 - 00148 RM / P.Iva: 11363481000
PointInformativa Privacy
Ready Pro ecommerce